Glossario LCD e Touch Panel

0-9

Torna in Cima

RGB a 18 bit

Utilizzato per descrivere una connessione TFT parallela con clock che utilizza 18 linee dati (6 per rosso, 6 per verde, 6 per blu) oltre a Hsync, Vsync, abilitazione dati e pixel clock per trasferire i dati al TFT. La profondità di colore teorica è 218 o 262,144 colori.

RGB a 24 bit

Utilizzato per descrivere una connessione TFT parallela con clock che utilizza 24 linee dati (8 per il rosso, 8 per il verde, 8 per il blu) nonché Hsync, abilitazione dati Vsync e pixel clock per trasferire i dati al TFT. La profondità di colore teorica è 224 o 16,777,216 colori.

6800

6800 è un'interfaccia parallela che utilizza il segnale di lettura/scrittura e un segnale di abilitazione per controllare il bus dati. Le comunicazioni con un display sono abilitate solo quando il segnale di abilitazione è elevato. Il livello del segnale di lettura/scrittura determina quindi se i dati verranno letti dal display o scritti sul display. Se il segnale di lettura/scrittura è alto, i dati verranno letti dal display mentre se il segnale di lettura/scrittura è basso, i dati verranno scritti sul display. A volte la scrittura verrà mostrata come un segnale "annotato". Ad esempio, potrebbe esserci una barra sopra il nome, un punto esclamativo precedente, una barra o un trattino. Anche se sembra una notazione di negazione, in questo contesto significa semplicemente che il segnale è attivo basso.

Differenza tra 6800 e 8080

L'altra interfaccia parallela comune è la 8080 che utilizza linee di lettura e scrittura separate e nessun segnale di abilitazione.

8080

8080 è un'interfaccia parallela che utilizza linee di lettura e scrittura separate per controllare il bus dati.

Differenza tra 8080 e 6800

L'altra interfaccia parallela comune è la 6800 che utilizza un singolo segnale di lettura/scrittura in combinazione con un segnale di abilitazione per controllare il bus dati.

- A -

Torna in Cima

Bianco assoluto

In teoria, un materiale che riflette perfettamente tutta l'energia luminosa ad ogni lunghezza d'onda visibile. In pratica un bianco solido (con dati spettrali noti) che viene utilizzato come “bianco di riferimento” per tutte le misure di riflettanza assoluta.

acromatico

Un colore neutro (bianco, grigio o nero) senza tonalità.

Area attiva/Area effettiva

Nell'area di visualizzazione del vetro LCD, area (L x H) del display LCD con segmenti attivi.

A matrice attiva

Una struttura di display a cristalli liquidi in cui transistor o diodi di commutazione sono collegati a ciascun pixel per controllare la tensione di accensione/spegnimento. Produce un display più luminoso e nitido con un angolo di visione più ampio rispetto a un display a matrice passiva. Conosciuto anche come AMLCD (display a cristalli liquidi a matrice attiva). Vedere TFT (transistor a film sottile).

Scheda AD (scheda di conversione analogica/digitale)

I convertitori A/D o ADC devono essere utilizzati per elaborare, memorizzare o trasportare praticamente qualsiasi segnale analogico in forma digitale. Le schede di sintonizzazione TV, ad esempio, utilizzano convertitori video analogico-digitali veloci. I convertitori analogico-digitali su chip a 8, 10, 12 o 16 bit sono comuni nei microcontrollori. Gli oscilloscopi a memoria digitale necessitano di convertitori analogico-digitali molto veloci. I convertitori ADC sono parte integrante dell'attuale tecnologia di riproduzione musicale. Sono necessari per creare i flussi di dati di modulazione del codice a impulsi (PCM) che vanno su CD e file di musica digitale.

AF (Anti-impronta digitale)

AF (Anti-impronta digitale) è un agente di rivestimento superficiale contenente un polietere fluorurato. Eccellente idrorepellenza e oleorepellenza, nonché proprietà antivegetative, si ottengono senza alterare l'aspetto, formando un sottile strato monomolecolare su una superficie come il vetro. Normalmente si utilizza il processo di rivestimento a umido, rivestimento a spruzzo, rivestimento per immersione e rivestimento a rotazione.

AG (Antiriflesso)

Questo è spesso descritto come un rivestimento opaco in quanto non riflettente per l'utente poiché diffonde anziché riflettere la luce ambientale. Fornisce ai produttori un metodo per evitare l'abbagliamento sulla superficie di visualizzazione da altre fonti di luce ed è stato utilizzato nel mercato dei monitor LCD per molti anni da quando sono comparsi i primi display TFT. Il rivestimento opaco è incluso come un polarizzante esterno in seguito che è stato reso grossolano da processi meccanici o chimici. Ciò consente di ottenere un rivestimento superficiale che non è liscio e quindi può diffondere la luce ambientale anziché rifletterla.

Incollaggio ad aria (incollaggio perimetrale)

Un adesivo viene applicato tra il display e il pannello a sfioramento utilizzando l'area inattiva attorno al perimetro del modulo. Questo metodo di incollaggio si traduce in uno spazio inattivo "intercapedine d'aria" tra il substrato del pannello a sfioramento e il display. Questa è la soluzione più conveniente e comune.

Livello di allineamento

Uno strato di PI (poliimmide) applicato mediante rivestimento a rotazione. Questo film sottile viene quindi trattato per impartire una direzione desiderata in cui le molecole di cristalli liquidi si attaccheranno e si allineeranno.

AMOLED

AMOLED è OLED a matrice attiva. Un OLED a matrice attiva utilizza un'architettura transistor-per-pixel TFT (Thin Film Transistor). L'utilizzo di un transistor per pixel consente di realizzare display a risoluzione più elevata ed evita i problemi associati ai display passivi con duty cycle elevato.

Silicio amorfo (a-Si)

Un materiale semiconduttore utilizzato per realizzare lo strato di transistor a film sottile (TFT) di un LCD a matrice attiva.

Annunciatore

Una parola, una frase o un simbolo; un elemento attivo

Rapporto di apertura

Il rapporto tra la porzione trasmissiva del pixel e l'elettronica circostante, noto anche come fattore di riempimento. In genere, questo è un fattore limitante per la luminanza, maggiore è il rapporto di apertura; più luminosa è la luminanza.

Aspect Ratio

Il rapporto larghezza-altezza dell'area attiva di un display. Il video standard degli Stati Uniti ha un rapporto di aspetto di 4:3.

AR (antiriflesso)

Un rivestimento antiriflesso (AR) è un tipo di rivestimento ottico applicato al pannello a sfioramento della superficie per ridurre i riflessi. Molti rivestimenti sono costituiti da strutture a film sottile trasparente con strati alternati di indice di rifrazione contrastante. Gli spessori degli strati sono scelti per produrre un'interferenza distruttiva nei raggi riflessi dalle interfacce e un'interferenza costruttiva nei corrispondenti raggi trasmessi. Ciò fa sì che le prestazioni della struttura cambino con la lunghezza d'onda e l'angolo di incidenza, in modo che gli effetti cromatici appaiano spesso ad angoli obliqui. Spesso è possibile ottenere buone prestazioni per una gamma relativamente ampia di frequenze: di solito viene offerta una scelta tra IR, visibile o UV.

Processo di matrice

Metodo di produzione in base al quale i display sono disposti in righe e colonne su un grande laminato e separati dopo essere stati riempiti con fluido LCD.

- B -

Torna in Cima

controluce

Una retroilluminazione viene utilizzata dietro il vetro LCD per consentire la lettura dell'LCM in condizioni di oscurità. La stragrande maggioranza delle retroilluminazione è ora a LED. Storicamente c'erano anche retroilluminazione EL (elettroluminescente) e CCFL (Cold Cathode Fluorescent Light), ma poiché l'efficienza dei LED è aumentata e il costo è diminuito, le retroilluminazione EL e CCFL sono quasi scomparse.

Backplane

La connessione dell'elettrodo comune. Ci possono essere più backplane in un display multiplex.

Lunetta

Una cornice di plastica o metallo, che si adatta al vetro LCD, per proteggere i bordi del vetro e agire come dispositivo di pressione, comprimendo il connettore in elastomero tra il PCB e il vetro LCD.

BGA

BGA sta per Ball Grid Array. Un tipo di pacchetto di componenti elettronici ad alta densità per circuiti integrati. Il BGA ha sfere di saldatura sul retro, che si allineano con i contatti corrispondenti sul lato anteriore del PCB. La parte e il PCB vengono riscaldati fino a quando le sfere di saldatura non si sciolgono.

La tensione superficiale della saldatura fusa fa “galleggiare” il chip sulla scheda, che lo allinea perfettamente anche con i pad sul PCB.

Negativo blu

Configurazione del display di un display STN con immagine negativa retroilluminata

- C -

Torna in Cima

CABC (controllo adattivo della retroilluminazione del contenuto)

Normalmente la retroilluminazione di un LCD è impostata sulla luminosità che renderà un pixel bianco completamente illuminato. CABC riduce automaticamente la retroilluminazione al livello minimo richiesto per il pixel più luminoso sul display.

Contemporaneamente, il controller schiarisce l'immagine della stessa quantità. Nel complesso, non vi è alcun cambiamento visibile nell'immagine, ma viene utilizzata meno energia nella retroilluminazione per qualsiasi immagine che non contenga un pixel bianco puro. In questo modo, CABC riduce la potenza media complessiva necessaria al display e alla retroilluminazione.

Candele (cd/m2)

Un'unità internazionale di intensità luminosa per area proiettata normale alla linea di osservazione. La luminanza può essere descritta in unità di Candelas per metro quadrato o nits.

CCFL (LUCE FLORESCENTE A CATODO FREDDO)

Questi sono i tubi fluorescenti che forniscono la luce per l'unità LCD. Questi tubi sono generalmente molto sottili, circa 2 mm di diametro.

Divario cellulare

Lo spazio contenente il fluido a cristalli liquidi tra i due pezzi di vetro.

CGRAM (RAM generatore di caratteri)

Gli LCD a caratteri includono un CGROM fisso per definire la maggior parte dei caratteri visualizzati. Tuttavia, poiché la CGROM non può essere modificata, i progettisti hanno incluso anche la CGRAM, un piccolo numero di caratteri (in genere 8) che possono essere ridefiniti in fase di esecuzione. Questi otto caratteri sono in genere mappati ai caratteri da 0DEC (0x00HEX) a 7DEC (0x07HEX). Le definizioni CGRAM possono essere utilizzate per creare piccole animazioni, grafici a barre e immagini grafiche o sprite simili. Questo termine molto probabilmente ha il suo inizio nel nonno di tutti i controller LCD, il venerabile Hitachi HD44780.

CGROM (ROM generatore di caratteri)

Il CGROM memorizza il carattere che viene visualizzato su un LCD a caratteri. Quando dici a un LCD di caratteri di visualizzare la lettera 'A', deve sapere quali punti attivare in modo che possiamo vedere una 'A'. Queste informazioni sono memorizzate nel CGROM. Per definizione, (essendo una ROM) il font che è memorizzato nella CGROM non può essere modificato. Assicurati di controllare la scheda tecnica del modulo LCD a caratteri per assicurarti che possa visualizzare i caratteri necessari. Tipicamente, un CGROM per un modulo di visualizzazione dei caratteri ha 240 caratteri definiti. La metà inferiore del CGROM corrisponde ai normali caratteri ASCII. Poiché i primi controller di visualizzazione dei caratteri sono stati progettati in Giappone, molti CGROM hanno caratteri giapponesi nelle 128 posizioni superiori. Ci sono anche alcuni CGROM che hanno caratteri europei o cirillici in queste posizioni superiori.

Il WS0010 è un controller OLED a caratteri più moderno e i progettisti hanno incluso diversi CGROM che possono essere scelti in fase di esecuzione, quindi non è necessario bloccare un particolare set di caratteri in fase di progettazione. Poiché la CGROM è completamente determinata al momento della produzione del controller LCD, i progettisti hanno incluso anche una CGRAM, che consente di ridefinire le bitmap di alcuni caratteri in fase di esecuzione. Questo termine molto probabilmente ha il suo inizio nel nonno di tutti i controller LCD, il venerabile Hitachi HD44780).

Glossario del display orientato: CGROM tipico in HD44780

Fig.1 Tipico CGROM in HD44780

cromatico

Percepito come avente una tonalità; non bianco, grigio o nero.

cromaticità

Quella parte della specifica del colore, che non comporta l'illuminamento. La cromaticità è bidimensionale e specificata da coppie di numeri come la lunghezza d'onda dominante e la purezza.

Diagramma di cromaticità, CIE x,y

Un grafico bidimensionale delle coordinate cromatiche, x come ascissa e y come ordinata, che mostra il luogo dello spettro (coordinate cromatiche della luce monocromatica, 380 nm-770 nm). Ha molte proprietà utili per confrontare i colori di materiali sia luminosi che non luminosi.

Glossario del display orientato: diagramma di cromaticità

Fig.2 Diagramma di cromaticità

 

COB (CHIP-ON-BOARD)

Il wafer del driver LCD è montato sul PCB con fili d'oro utilizzati per collegarlo ad altri circuiti. È ricoperto di resina epossidica.

COF (CHIP-ON-FLEX)

Il bordo di contatto del vetro LCD è montato su un connettore flessibile che incorpora un LCD

COG (CHIP SU VETRO)

Una tecnologia che monta il driver LCD sul bordo di contatto del vetro LCD.

Temperatura di colore

Una misurazione del colore della luce irradiata da un oggetto mentre viene riscaldato. Questa misura è espressa in termini di scala assoluta, o gradi Kelvin. Temperature Kelvin inferiori come 2400° K sono rosse; temperature più alte come 9300° K sono blu. La temperatura neutra è bianca, a 6504° K.

Driver di colonna

Piccoli circuiti elettronici che forniscono tensioni ai singoli sub-pixel attraverso le linee di source. Questi sono generalmente circuiti driver a 8 bit che forniscono 256 valori univoci per sub-pixel.

Comune/Backplane

La sovrapposizione del modello conduttivo da un pezzo di vetro al secondo pezzo. Il duty ratio è determinato dal numero di backplane.

Contact Edge

L'area del display LCD con conduttori/tracce in cui il collegamento elettrico viene effettuato mediante l'uso di un connettore.

Rapporto di contrasto

La differenza di luminanza tra l'area non selezionata e l'area selezionata.

Cross-talk

Cross – Talk è il difetto prodotto dall'interferenza dei pixel adiacenti. Il contrasto di queste aree di diafonia è diverso dalle altre aree. La diafonia può apparire solo con determinati modelli di visualizzazione.

CSP (pacchetto scala chip)

Un CSP è un pacchetto di dispositivi elettronici molto piccolo: uno di dimensioni simili al circuito integrato - il "chip" - che contiene.

Glossario del display orientato: parte superiore e inferiore di un pacchetto WL-CSP seduto sulla faccia di un centesimo degli Stati Uniti

Fig.3 Parte superiore e inferiore di un pacchetto WL-CSP seduto sulla faccia di un penny americano. In alto a destra, viene mostrato un pacchetto SOT23 per il confronto. Penny diametro: 19.05 mm (0.75 pollici).

CSTN (Colore STN)

Tecnologia STN a colori. Ogni pixel di un display CSTN è in realtà 3 pixel colorati separati di rosso / verde / blu. Ciascuno di questi colori è controllato individualmente dal chip del controller grafico. In effetti, un display CSTN da 320 x 240 pixel contiene effettivamente 960 x 240 pixel colorati individualmente

CTP (pannello touchscreen capacitivo)

Un pannello touchscreen capacitivo è costituito da un isolante come il vetro, rivestito con un conduttore trasparente come l'ossido di indio e stagno (ITO). Poiché il corpo umano è anche un conduttore elettrico, toccare la superficie dello schermo provoca una distorsione del campo elettrostatico dello schermo, misurabile come variazione di capacità. Diverse tecnologie possono essere utilizzate per determinare la posizione del tocco. La posizione viene quindi inviata al responsabile del trattamento per l'elaborazione.

Cursore

Punti usati per indicare la posizione del successivo carattere o simbolo da inserire.

- D -

Torna in Cima

DC-DC

Un convertitore DC-DC è un circuito elettronico che converte una sorgente di corrente continua (DC) da un livello di tensione a un altro. È una classe di convertitori di potenza. I convertitori DC-DC sono importanti nei dispositivi elettronici portatili come telefoni cellulari e computer portatili, che sono alimentati principalmente da batterie. Tali dispositivi elettronici contengono spesso diversi sottocircuiti, ciascuno con un proprio requisito di livello di tensione diverso da quello fornito dalla batteria o da un alimentatore esterno (a volte superiore o inferiore alla tensione di alimentazione). Inoltre, la tensione della batteria diminuisce man mano che l'energia immagazzinata viene scaricata. I convertitori CC-CC commutati offrono un metodo per aumentare la tensione da una tensione della batteria parzialmente abbassata, risparmiando così spazio invece di utilizzare più batterie per ottenere la stessa cosa.

DDRAM (Visualizza RAM dati)

La RAM dei dati del display contiene le lettere che vengono visualizzate sul display LCD di un modulo LCD a caratteri. Ad esempio, la lettera 'A' è memorizzata nel suo equivalente ASCII 65DEC (0x41HEX) nella DDRAM.

Quindi un LCD da 20 × 2 caratteri avrebbe abbastanza DDRAM per memorizzare 40 lettere. Il valore nella DDRAM viene utilizzato per trovare la bitmap corretta nella CGROM (Character Generator ROM) o CGRAM (Character Generator RAM), è questa piccola bitmap che viene visualizzata sul display LCD. Questo termine molto probabilmente ha il suo inizio nel nonno di tutti i controller LCD, il venerabile Hitachi HD44780.

PIN DIL (Dual in Line Pin)

Due file di perni fissati lungo i lati paralleli di un display.

Diffusore

Materiale traslucido utilizzato per la diffusione della luce posto tra le sorgenti luminose retroilluminate e il retro di un LCD. Questo materiale creerà una retroilluminazione più uniforme per un LCD da diverse fonti di luce uniche.

Direct Drive

Un metodo per guidare un display in base al quale i singoli segmenti sono guidati da connessioni di bordo separate.

DITO/SITO

Apple ha ottenuto un brevetto nel 2011 che descrive un metodo per fabbricare sottili pannelli con sensori tattili DITO (Double-Sided Indium Tin Oxide) o SITO (Single-Sided Indium Tin Oxide) con uno spessore inferiore a una tolleranza di spessore minima delle apparecchiature di produzione esistenti . In una forma di realizzazione, viene formato un sandwich di due lastre di vetro sottili in modo tale che lo spessore combinato delle lastre di vetro non scenda al di sotto della tolleranza di spessore minima dell'attrezzatura di produzione esistente quando viene eseguito un processo a pellicola sottile sulle superfici del sandwich durante la fabbricazione. Il sandwich può eventualmente essere separato per formare due sottili pannelli SITO/DITO.

Un altro processo di fabbricazione prevede la laminazione di due substrati spessi modellati, ciascuno avente almeno la tolleranza di spessore minima delle apparecchiature di produzione esistenti. Uno o entrambi i lati dei substrati laminati vengono quindi assottigliati in modo che quando i substrati vengono separati, ciascuno sia un pannello DITO/SITO sottile avente uno spessore inferiore alla tolleranza di spessore minima delle apparecchiature di produzione esistenti.

Dot / Pixel

Un elemento attivo che forma un carattere o un simbolo quando combinato in una matrice.

A matrice di punti

Un gruppo di punti/pixel che formano un carattere o un simbolo, di solito cinque punti in larghezza e sette punti in basso.

Rapporto di dovere

1/N quando N è uguale al numero di segmenti selezionati da un ciclo completo.

– E –

Torna in Cima

Area efficace

Uguale a "area attiva. "

EMI (interferenza elettromagnetica)

L'EMI è un disturbo che colpisce un circuito elettrico a causa dell'induzione elettromagnetica o della radiazione elettromagnetica emessa da una sorgente esterna. Il disturbo può interrompere, ostruire o in altro modo degradare o limitare le prestazioni effettive del circuito. Questi effetti possono variare da un semplice degrado dei dati a una perdita totale di dati. La sorgente può essere qualsiasi oggetto, artificiale o naturale, che trasporta correnti elettriche in rapida evoluzione.

ESD (scarica elettrostatica)

L'improvviso flusso di elettricità tra due oggetti caricati elettricamente causato dal contatto, da un cortocircuito elettrico o da un guasto dielettrico. Un accumulo di elettricità statica può essere causato dalla tribocarica o dall'induzione elettrostatica. L'ESD si verifica quando oggetti con carica diversa vengono avvicinati o quando il dielettrico tra di loro si rompe, creando spesso una scintilla visibile.

Le scariche elettrostatiche possono creare spettacolari scintille elettriche (i fulmini, accompagnati dal suono del tuono, sono un evento di scariche elettrostatiche su larga scala), ma anche forme meno drammatiche che non possono essere né viste né udite, ma sono comunque abbastanza grandi da causare danni a dispositivi elettronici sensibili . Le scintille elettriche richiedono un'intensità di campo superiore a circa 40 kV/cm in aria, come avviene in particolare nei fulmini. Altre forme di ESD includono la scarica a corona da elettrodi affilati e la scarica a spazzola da elettrodi smussati.

Le scariche elettrostatiche possono causare effetti dannosi importanti nell'industria, tra cui esplosioni di gas, vapori di carburante e polvere di carbone, nonché guasti ai componenti elettronici a stato solido come i circuiti integrati. Questi possono subire danni permanenti se sottoposti ad alte tensioni. I produttori di elettronica quindi stabiliscono aree protettive elettrostatiche prive di elettricità statica, utilizzando misure per prevenire la carica, come evitare materiali ad alta carica e misure per rimuovere l'elettricità statica come la messa a terra dei lavoratori umani, la fornitura di dispositivi antistatici e il controllo dell'umidità.

I simulatori ESD possono essere utilizzati per testare dispositivi elettronici, ad esempio con un modello di corpo umano o un modello di dispositivo carico.

EVE (Motore video incorporato)

Si riferisce a un controller grafico di Bridgetek/FTDI. I controller grafici EVE sono facili da usare e possono controllare il display, il tocco, la retroilluminazione e le funzionalità audio di un sistema integrato, ciascuno dei quali appare all'MCU host come un dispositivo SPI mappato in memoria. L'MCU host invia comandi e dati utilizzando il protocollo SPI. I moduli EVE accettano comandi di alto livello, semplificano la scrittura di immagini e caratteri (inclusi i caratteri angolati) su TFT. Caratteri, pulsanti e tabelle possono essere facilmente inviati a un TFT utilizzando un comando a una riga.

Funzionalità dell'acceleratore grafico EVE

    • Supporta più widget per un'implementazione del design semplificata
    • Il software di progettazione dell'interfaccia utente (PC) semplifica il processo di progettazione
    • Il motore hardware può riconoscere i touch tag e tenere traccia del movimento del tocco
    • Elaborazione degli schizzi migliorata
    • Anti-aliasing di oggetti visualizzati primitivi per una grafica di qualità superiore
    • Effetti grafici assortiti come fusione alfa, ombre, transizioni, tendine, ecc.
    • Il controller di interrupt programmabile fornisce interrupt all'host MCU
    • Supporta la riproduzione di video AVI con codifica Motion-JPEG
    • Uscita canale audio mono con riproduzione wave e sintetizzatore audio integrato
    • Uscita PWM per il controllo dell'attenuazione della retroilluminazione del display

EL (elettroluminescenza)

L'elettroluminescenza (EL) è un fenomeno ottico ed elettrico in cui un materiale emette luce in risposta al passaggio di una corrente elettrica oa un forte campo elettrico.

Connettore in elastomero

Una striscia di gomma siliconica composta da materiale conduttivo e non conduttivo sequenzialmente distanziati. Un sottile materiale conduttivo utilizzato per realizzare collegamenti tra un LCD e una scheda PC.

Elettroforesi

Viene creato un cortocircuito quando viene applicata una tensione CC in eccesso a un display LCD. Le particelle conduttive di un pezzo di vetro vengono trasferite attraverso il fluido a cristalli liquidi e depositate sulla superficie conduttiva del pezzo di vetro opposto.

ELP

Pannello di elettroluminescenza

- F -

Torna in Cima

FET (transistor ad effetto di campo)

I FET tipici sono interruttori quasi perfetti. Quasi nessuna corrente scorre quando sono spenti e scendono solo una minuscola tensione quando sono accesi. Un N-FET (transistor ad effetto di campo di tipo N) viene generalmente utilizzato per commutare un carico a terra. Il gate di un N-FET di livello logico può essere pilotato da un'uscita logica da 3.3 V o 5 V (GPIO) di un microcontrollore. Un P-FET (transistor ad effetto di campo di tipo P) viene utilizzato per commutare un carico su una tensione positiva, come 3.3 V o 5 V o più. In genere, è necessario utilizzare un resistore di pull-up e un piccolo N-FET per creare il gate drive per il P-FET.

FFC (cavo flessibile piatto)

Si riferisce a qualsiasi varietà di cavo elettrico sia piatto che flessibile, con conduttori piatti solidi. Un cavo piatto flessibile è un tipo di elettronica flessibile. Tuttavia, il termine FFC di solito si riferisce al cavo piatto estremamente sottile che si trova spesso in applicazioni elettroniche ad alta densità come laptop e telefoni cellulari.

Glossario del display orientato: FFC

Fig.4 FFC

 

Riempi foro

Lo spazio lasciato tra le guarnizioni epossidiche su un'estremità del vetro LCD dopo il montaggio. Questo spazio, utilizzato per riempire il bicchiere con il fluido a cristalli liquidi, si nota da un cumulo di resina epossidica.

Primo minimo

Una tecnica di costruzione LCD in cui la geometria della cella è ottimizzata per il massimo contrasto e angolo di visione. La geometria è diversa per ogni fluido LCD.

fonte

Il modello attivo contenente le informazioni da visualizzare sul vetro LCD.

Piede Lambert (fL)

Un'unità di luminanza. Un piede Lambert è uguale a 10.76/- (circa 3.426) Candela per metro quadrato.

FPC (Circuito Stampato Flessibile)

Conosciuto anche come flettere circuiti, è una tecnologia per assemblare circuiti elettronici montando dispositivi elettronici su substrati plastici flessibili, come poliimmide, PEEK o film di poliestere conduttivo trasparente. Inoltre, i circuiti flessibili possono essere circuiti in argento serigrafati su poliestere. Gli assemblaggi elettronici flessibili possono essere fabbricati utilizzando componenti identici utilizzati per i circuiti stampati rigidi, consentendo alla scheda di conformarsi alla forma desiderata o di flettersi durante il suo utilizzo. Un approccio alternativo all'elettronica flessibile suggerisce varie tecniche di incisione per assottigliare il tradizionale substrato di silicio a poche decine di micrometri per ottenere una ragionevole flessibilità.

Glossario del display orientato: FPC

Fig.5 FPC

 

FSTN

Nematic Super Twisted con film compensato.

- G -

Torna in Cima

Gamma

La luminanza dello schermo in funzione della tensione video segue approssimativamente una funzione matematica di potenza del segnale video in ingresso, il cui esponente è chiamato gamma.

Elettrodo di gate

L'elettrodo "riga" in un LCD a matrice attiva che controlla se viene applicata una tensione a un sub-pixel.

GF/GFF/GG

Il tocco capacitivo può essere classificato in substrato di vetro o film prodotto. I touchscreen capacitivi con substrato di vetro si trovano nell'iPhone di Apple e nel telefono Galaxy S di Samsung. L'iPhone utilizza una struttura vetro-vetro (GG) che forma l'elettrodo di rilevamento dell'asse X sulla superficie superiore di un substrato di vetro e l'elettrodo di rilevamento dell'asse Y sul fondo. Mentre il metodo GG di Apple e i progetti in vetro/pellicola (GF/GFF) di altri produttori di telefoni cellulari stanno diventando mainstream, continueranno i tentativi di sviluppare prodotti come G1F e OGS (One Glass Solution) con una migliore trasmittanza e sottigliezza. OGS è un touch integrato nella finestra di copertura, che non richiede un sensore tattile separato.

I vantaggi di GFF sono il basso costo di capitale, adatto per la produzione in serie di piccole quantità e la struttura leggera. GG è adatto per la produzione di massa e ha proprietà estetiche migliori, ma ha costi di investimento elevati ed è più pesante dei pannelli a base di film.

Ghosting

Fenomeno che si verifica quando la tensione da un elemento eccitato passa a un elemento OFF adiacente e accende parzialmente l'elemento adiacente.

Scala di grigi

La scala di grigi è una gamma di sfumature di grigio senza colore apparente. La tonalità più scura possibile è il nero, che è la totale assenza di luce trasmessa o riflessa. La tonalità più chiara possibile è il bianco, la trasmissione o riflessione totale della luce a tutte le lunghezze d'onda visibili. Le sfumature intermedie di grigio sono rappresentate da uguali livelli di luminosità dei tre colori primari (rosso, verde e blu) per la luce trasmessa, o uguali quantità dei tre pigmenti primari (ciano, magenta e giallo) per la luce riflessa.

- H -

Torna in Cima

Rivestimento HC

HC sta per Hard Coating.

HDMI (interfaccia multimediale ad alta definizione)

HDMI significa che è in grado di inviare molti dati, molto rapidamente. Tuttavia, l'HDMI non è una comunicazione analogica come VGA, S-Video o parallela come i TFT RGB a 24 bit o 18 bit. HDMI è in realtà un'interfaccia seriale ad alta velocità che utilizza un sofisticato protocollo TMDS (Transition Minimized Differential Signaling).

A differenza di SPI, dove viene trasferito 1 bit per ciclo di clock, HDMI trasferisce 10 bit per ciclo di clock, aumentando ulteriormente la larghezza di banda. Il clock può variare da 25 MHz fino a 340 MHz. Questa larghezza di banda intensa consente allo standard HDMI di supportare fino a un'incredibile profondità di colore di 48 bit (è denso!).

Per le applicazioni embedded, la profondità e la risoluzione del colore tipiche rientrano ampiamente nelle capacità dell'HDMI. La cosa importante dei display incorporati HDMI è che ti danno un modo semplice per collegare un display incorporato ai computer incorporati ora piccoli ed economici, come un Raspberry Pi o un Intel Compute Stick.

Guarnizione di calore

Un connettore adesivo flessibile incollato a caldo al bordo di contatto del vetro.

Colore

L'attributo principale di un colore che lo distingue dagli altri colori. Ad esempio, un colore può avere una tonalità verde, gialla o viola. I colori definiti come aventi tonalità sono noti come colori cromatici. Il bianco, il nero e i grigi non possiedono tonalità.

- IO -

Torna in Cima

I2C o IIC (Circuito Inter-Integrato)

I2C è un bus seriale bidirezionale originariamente creato da Philips (ora NXP).

In una tipica applicazione I2C, ci sarà un master e uno o più slave. La specifica consente più master, ma questo non è comune nel campo. I2C ha due segnali: SCL: Serial Clock; SDA: dati seriali. Il trasferimento I2C include un indirizzo, quindi possono esistere più slave sullo stesso bus I2C.

In genere, sia il master che lo slave sono implementati nell'hardware. Il master I2C può essere implementato nel software abbastanza facilmente, ma può essere piuttosto difficile soddisfare i requisiti di temporizzazione di I2C in un'implementazione slave software. Poiché i micro controller continuano a diventare più veloci, la scrittura di uno slave software I2C diventerà più semplice. Lo standard I2C è abbastanza ben definito, quindi non c'è un'enorme quantità di variazione in I2C poiché è implementato su LCD, touch capacitivo e controller OLED.

In-Cell

Un display in-cell è un display tattile in cui i sensori tattili sono incorporati nello schermo. I tradizionali touchscreen capacitivi hanno più strati di vetro, incluso uno strato touchscreen capacitivo. I display in-cell eliminano la necessità di questi touch panel esterni. Ciò si traduce in un display più sottile e leggero rispetto a un display comparativo con un pannello a sfioramento esterno, consentendo un prodotto finale più elegante per i dispositivi che utilizzano un display in-cell.

Sovrapposizione di inchiostro

Il processo di applicazione di inchiostri opachi e colorati al display per fornire colori o evidenziare determinate aree di segnalatori.

Punto di interconnessione

Composto da resina epossidica impregnata d'argento, collega il pezzo di vetro del modello a ciascun backplane.

Inverter, da CC a CA

Converte la corrente continua in corrente alternata ad alta frequenza e alimenta le lampade elettroluminescenti.

IPS (commutazione in piano)

IPS è un tipo di display TFT che ha migliori angoli di visualizzazione, contrasto e migliore consistenza dei colori rispetto ai display TN TFT.

Stadio isotropo

Il punto in cui il fluido si riscalda o si raffredda fino al punto in cui non si trova più nello stato nematico contorto. Poiché le molecole non possono più torcere la luce, tutta la luce in entrata viene assorbita.

ITO (ossido di indio e stagno)

L'ossido di indio e stagno (ITO) è uno degli ossidi conduttori trasparenti più utilizzati a causa delle sue due proprietà principali: la conduttività elettrica e la trasparenza ottica, nonché la facilità con cui può essere depositato come un film sottile. Come per tutte le pellicole conduttrici trasparenti, è necessario fare un compromesso tra conducibilità e trasparenza, poiché aumentando lo spessore e la concentrazione dei portatori di carica aumenta la conduttività del materiale, ma ne diminuisce la trasparenza. Film sottili di ossido di indio e stagno sono più comunemente depositati sulle superfici mediante deposizione fisica da vapore. Spesso viene utilizzata l'evaporazione a fascio di elettroni o una gamma di tecniche di deposizione per polverizzazione catodica.

- L -

Torna in Cima

Paesaggio

Una pagina o un orientamento dello schermo più largo che alto, rispetto a Verticale.

LCD (display a cristalli liquidi)

Un LCD è composto da due pezzi di vetro con un sottile strato di cristalli liquidi tra gli strati di vetro. Quando viene applicata una tensione al vetro, l'orientamento dei cristalli può essere modificato. Questo cambiamento nell'orientamento del cristallo (chiamato polarizzazione) creerà un'area scura o chiara, creando un carattere o un'immagine sul display.

LCM (modulo LCD)

Un LCD che include un PCB, l'elettronica del driver, la cornice e possibilmente una retroilluminazione.

Leads

Le tracce conduttive sul bordo di contatto del vetro.

LED (diodo a emissione luminosa)

Un diodo a emissione di luce (LED) è una sorgente luminosa a semiconduttore a due conduttori che emette luce quando attivata. Quando viene applicata una tensione adeguata ai conduttori, gli elettroni sono in grado di ricombinarsi con le lacune di elettroni all'interno del dispositivo, rilasciando energia sotto forma di fotoni. Questo effetto è chiamato elettroluminescenza e il colore della luce (corrispondente all'energia del fotone) è determinato dalla banda proibita energetica del semiconduttore.

Guida LED

Molti dei dispositivi elettronici portatili odierni richiedono driver LED retroilluminati con le seguenti caratteristiche: controllo diretto della corrente, alta efficienza, regolazione PWM (Pulse-Width-Modulation), protezione da sovratensione, disconnessione del carico, dimensioni ridotte e facilità d'uso.

Azionando le sorgenti luminose a LED con un'alimentazione a corrente costante regolata, è possibile eliminare la variazione dell'emissione luminosa e i problemi di durata derivanti dalla variazione di tensione e dai cambiamenti di tensione. Pertanto, i driver a corrente costante sono generalmente consigliati per alimentare le sorgenti luminose a LED.

Liquido a cristalli liquidi

Un materiale organico che ha proprietà sia liquide che cristalline.

luminanza

Una misura della luminosità o intensità luminosa della luce, solitamente espressa in unità di Candelas per metro quadrato (cd/m2) o foot Lambert. 1 fl = 3.426 cd/m2.

- M -

Torna in Cima

Multisala (Mux)

Un metodo per pilotare un display in base al quale più segmenti vengono guidati dalla stessa connessione di bordo.

- N -

Torna in Cima

Lendine

Un'unità di luminanza pari a 1 cd/m2 o 0.292 fL.

Normalmente nero

Un design LCD nematico contorto in cui la retroilluminazione è bloccata quando i pixel sono nello stato non selezionato. Pertanto, quando non viene applicata alcuna tensione, lo schermo è nero.

Normalmente bianco

Un design LCD nematico contorto in cui la luce viene trasmessa quando i pixel sono nello stato non selezionato. Pertanto, quando non viene applicata alcuna tensione, lo schermo è bianco.

– O –

Torna in Cima

OCA (adesivo otticamente trasparente)

OCA è anche chiamato incollaggio a secco. L'incollaggio ottico, tra cui LOCA (adesivo liquido otticamente trasparente) e il nastro OCA non liquido, viene utilizzato in un'ampia gamma di apparecchiature elettroniche, in particolare quelle con pannelli tattili. L'adesivo viene utilizzato per incollare il pannello tattile al display a cristalli liquidi principale e anche per incollare qualsiasi copertura protettiva, come l'obiettivo, al pannello tattile. L'adesivo viene quindi polimerizzato sul dispositivo tramite UV, calore, umidità o una combinazione di questi tre metodi, a seconda del produttore e delle specifiche. Le principali applicazioni includono pannelli tattili capacitivi, televisori 3D (TV 3D) e rallentatori di vetro.

Il legame ottico migliora le prestazioni ottiche del display. Elimina il traferro tra il vetro di copertura e l'LCD e di solito include un rivestimento antiriflesso (A/R) (oltre a trattamenti antimacchia e antiriflesso sul vetro di copertura). Il legame ottico migliora il rapporto di contrasto riducendo la quantità di luce riflessa, migliorando così la visibilità dello schermo LCD. Questo è particolarmente importante all'aperto.

Oltre ai vantaggi ottici, l'incollaggio di una lastra di vetro all'LCD migliora anche la durata del display. Può resistere a graffi, condensa e ha una gamma migliorata di temperature di esercizio. Poiché i dispositivi touchscreen diventano onnipresenti nei mercati dei consumatori, questa maggiore robustezza diventa ancora più importante. Inoltre, riducendo la perdita di luce dovuta al riflesso, la durata della batteria del dispositivo può essere estesa poiché il dispositivo non ha bisogno di tanta retroilluminazione per alimentare il display.

OCR (resina otticamente trasparente)

L'OCR è anche chiamato incollaggio a umido. Viene utilizzato principalmente per la superficie irregolare che è difficile per il processo OCA.

OGS (soluzione un vetro)

One Glass Solution è una tecnologia touchscreen che riduce lo spessore di un display rimuovendo uno degli strati di vetro dal tradizionale stack touchscreen capacitivo. Il sensore tattile è realizzato direttamente sul copriobiettivo.

OLED (diodo organico a emissione di luce)

Gli OLED vengono utilizzati per realizzare display OLED, che possono essere PMOLED (OLED a matrice passiva) o AMOLED (OLED a matrice attiva).

Sul cellulare

La tecnologia On-Cell Touch (OCT) consente di incorporare lo strato del sensore tattile Projected Capacitive (PCAP) nella struttura LCD. Con questa struttura integrata, la funzionalità touch è incorporata nel display stesso anziché in un componente touch screen separato nella parte superiore del display. La riduzione del numero di strati riduce anche gli errori di parallasse fornendo un'interfaccia touch superiore. Meno strati significa anche che l'intensità della retroilluminazione può essere ridotta fornendo lo stesso livello di luminosità. Il solito display multitouch ha una trasparenza dell'88% mentre un display OCT è del 93%. Ciò aiuta a ridurre i requisiti di alimentazione dell'illuminazione e prolunga la durata della batteria.

Optical Bonding

Per l'incollaggio ottico viene applicato un adesivo otticamente trasparente su tutta la superficie tra il gruppo display e il pannello a sfioramento. Questo metodo di incollaggio rimuove tutta l'aria e le bolle d'aria dall'area di visualizzazione fornendo una soluzione più robusta e visivamente attraente. La rimozione del "traferro" tra il modulo e il pannello a sfioramento elimina i riflessi superficie-superficie che degradano il contrasto e, in definitiva, gli angoli di visualizzazione, particolarmente significativi in ​​condizioni di luce solare.

- P -

Torna in Cima

PCAP (pannello touch capacitivo proiettato)

Guarda anche "CTP".

PCB (circuito stampato)

Una scheda a circuito stampato (PCB) supporta meccanicamente e collega elettricamente componenti elettrici o elettronici utilizzando piste conduttive, pad e altre caratteristiche incise da uno o più strati di fogli di rame laminati su e/o tra strati di fogli di un substrato non conduttivo. I componenti sono generalmente saldati sul PCB sia per il collegamento elettrico che per il fissaggio meccanico ad esso.

I circuiti stampati sono utilizzati in tutti i prodotti elettronici tranne quelli più semplici. Sono utilizzati anche in alcuni prodotti elettrici, come i quadri elettrici passivi.

PCBA (Assembly scheda a circuito stampato)

Un circuito stampato prima dell'assemblaggio dei componenti elettronici è noto come PCB. Una volta che i componenti elettronici sono stati saldati, la scheda viene chiamata assemblaggio di circuiti stampati (PCA) o assemblaggio di circuiti stampati (PCBA) o assemblaggio di PCB. In questo processo vengono utilizzati diversi strumenti di assemblaggio PCB manuale e automatico.

PCT (pannello touch capacitivo proiettato)

Guarda anche "CTP".

PCN

PCN è l'acronimo di Notifica di modifica del prodotto. Una notifica di modifica del prodotto (PCN) è un documento emesso da un produttore per informare i clienti di una modifica a un prodotto di serie o al suo processo di fabbricazione.

Intonazione

La dimensione centrale di tracce conduttive, punti o fori del connettore adiacenti.

pixel

Lo stesso di "punto".

PMOLED (Diodo organico a emissione di luce a matrice passiva)

La matrice passiva si riferisce alla disposizione degli elettrodi di guida nel display OLED. Nei display PMOLED, c'è una serie di conduttori orizzontali e una serie di conduttori verticali, con il materiale OLED tra di loro. Si forma un pixel nel punto in cui si intersecano i conduttori verticale e orizzontale.

Polarizzatore

Un polimero stirato che trasmette la luce in un solo asse. Un tipico display ha polarizzatori sulla parte anteriore e posteriore.

Ritratto

Una pagina o un orientamento dello schermo più alto che largo, vs Paesaggio.

Immagine positiva
Un display che ha uno sfondo chiaro e segmenti attivi più scuri, cioè caratteri neri su sfondo argento.

- R -

Torna in Cima

R5G6B5 o 565

Un metodo per memorizzare un pixel a colori in una singola parola di memoria a 16 bit. Per ogni pixel, i canali rosso e blu possono assumere 32 livelli, codificati a 5 bit ciascuno. Il canale verde può assumere uno qualsiasi dei 64 livelli, codificati come 6 bit. La profondità di colore teorica è di 216 o 65,536 colori.

RAM (memoria ad accesso casuale)

Questa è la memoria che può essere scritta su un valore, quindi letta in seguito. La RAM è la memoria normale in un sistema informatico. La RAM conserva i dati solo quando la RAM è alimentata. In caso di interruzione dell'alimentazione, i dati memorizzati nella RAM vengono persi.

Riflessivo

Una modalità di visualizzazione che utilizza l'illuminazione ambientale o di altro tipo per fornire l'illuminazione per il display.

Frequenza di aggiornamento

Il numero di volte al secondo in cui lo schermo viene aggiornato o ridisegnato. Questo numero è solitamente espresso in Hz (Hertz) o cicli al secondo. Una frequenza di 60 Hz è pari a 60 volte al secondo.

Affidabilità

La capacità di uno strumento di funzionare come specificato senza guasti prematuri.

ROM (memoria di sola lettura)

Questa è una memoria preprogrammata in fabbrica per contenere alcuni dati. La ROM è un dato che può essere letto, ma non può essere scritto o modificato.

RTP (pannello tattile resistivo)

Un touch screen resistivo è costituito da due strati trasparenti di vetro o plastica, ciascuno rivestito con uno strato conduttore di ossido di indio e stagno (ITO). I lati conduttori sono uno di fronte all'altro e sono separati da un traferro. Quando la pressione viene applicata dall'utente, lo strato superiore si piega e tocca lo strato inferiore. Ciò fa sì che una piccola quantità di corrente fluisca nel punto in cui si collegano. La posizione dell'evento di tocco può quindi essere misurata dai sensori.

Glossario del display orientato: pannello a sfioramento resistivo

Fig.6 Touch Panel resistivo

Analogico a 4 fili resistivo

In questa variante, se il foglio superiore ha elettrodi per la direzione verticale (Y), il foglio inferiore avrà elettrodi per la direzione orizzontale (X). I fogli superiore e inferiore misurano le tensioni reciproche e in base a ciò i sensori possono determinare la posizione del punto di contatto.

Analogico a 5 fili resistivo

In questa variante, la tensione del foglio inferiore è misurata dal foglio superiore, con elettrodi posti ai quattro angoli del foglio inferiore. Il foglio superiore non ha elettrodi.

Analogico a 8 fili resistivo

Questi schermi sono simili agli schermi analogici a 4 fili. L'unica differenza è un set aggiuntivo di elettrodi, che si occupano automaticamente dei problemi di allineamento e ricalibrazione che si verificano negli schermi a 4 fili durante l'uso a lungo termine.

Processo di sfregamento

Una tecnica in cui lo strato di allineamento (poliimmide) sul substrato LCD viene strofinato in una o più direzioni. Questo processo allinea le molecole di cristalli liquidi parallelamente alla direzione di lucidatura.

- S -

Torna in Cima

Tensione di saturazione

Tensione RMS necessaria per attivare il fluido al 90%.

Segmento

Un elemento attivo di una cifra, solitamente 7 segmenti per cifre numeriche e 14 segmenti per cifre alfa/numeriche.

SIL (singolo in linea)

Un modulo LCD con un'unica fila di fori di connessione e un vetro LCD con un unico bordo di contatto.

SMT (tecnologia a montaggio superficiale)

La tecnologia a montaggio superficiale (SMT) è un metodo per la produzione di circuiti elettronici in cui i componenti sono montati o posizionati direttamente sulla superficie dei PCB. Un dispositivo elettronico così realizzato è chiamato dispositivo a montaggio superficiale (SMD). Nell'industria ha in gran parte sostituito il metodo di costruzione della tecnologia a foro passante per il montaggio di componenti con cavi nei fori del circuito stampato. Entrambe le tecnologie possono essere utilizzate sulla stessa scheda per componenti non adatti al montaggio superficiale come trasformatori di grandi dimensioni e semiconduttori di potenza dissipatori di calore.

Un componente SMT è solitamente più piccolo della sua controparte a foro passante perché ha cavi più piccoli o nessun cavo. Può avere pin corti o cavi di vari stili, contatti piatti, una matrice di sfere di saldatura (BGA) o terminazioni sul corpo del componente.

SPI (interfaccia periferica seriale)

SPI è un semplice bus seriale che viene spesso utilizzato dai controller LCD o OLED. L'SPI implementato per i controller OLED e LCD utilizza in genere uno schema "SPI a 3 fili" o "SPI a 4 fili". SPI è stato originariamente sostenuto da Motorola (ora Freescale). Nella sua forma "pura" originale SPI utilizza quattro segnali:

SCK: Orologio serialeK

MOSI: Master Out / Slave In

MISO: Master In / Slave Out

SS: Selezione slave

Azionamento statico

Uguale a "guida diretta".

STN (Super Twisted Nematic)

STN è comunemente usato nei caratteri passivi e LCD grafici.

Sub-Pixel

Ogni pixel è composto da tre sub-pixel controllati indipendentemente. In un display a colori questi sub-pixel hanno filtri colorati rosso, verde o blu. Oppure, nel caso di una visualizzazione in scala di grigi, ogni sub-pixel avrà un filtro trasparente chiaro, che consente di visualizzare l'intera gamma della scala di grigi. Ogni sub-pixel è in grado di generare intensità diverse, creando una gamma di colori o valori in scala di grigi, che viene percepita come una miscela di ciascun valore di sub-pixel.

- T -

Torna in Cima

TAB (incollaggio automatizzato del nastro)

Il tape-automated bonding (TAB) è un processo che posiziona circuiti integrati nudi su un circuito stampato flessibile (FPC) collegandoli a conduttori sottili in un film di poliammide o poliimmide, fornendo così un mezzo per connettersi direttamente a circuiti esterni.

TFT (transistor a film sottile)

I TFT sono anche noti come "moduli LCD TFT a matrice attiva" e hanno una serie di questi transistor a film sottile fabbricati sul vetro che rende l'LCD. Utilizzando questa architettura attiva a transistor per pixel, il contrasto di ciascun pixel è buono, consentendo la visualizzazione di immagini luminose a colori e in pieno movimento.

Soglia di voltaggio

Tensione RMS necessaria per attivare il fluido al 10%.

Transflective

Un tipo di supporto, legato al polarizzatore posteriore, che consente alla luce di passare attraverso la parte posteriore e di riflettere la luce dalla parte anteriore.

Trasmissivo

Un LCD che non ha un riflettore o un transflettore laminato al polarizzatore posteriore. Una retroilluminazione deve essere utilizzata con questo tipo di configurazione LCD.

Twisted Nematic

Un tipo di cristallo liquido in cui la superficie di allineamento, e quindi le molecole di cristalli liquidi, è orientata a 90 gradi da ciascuna superficie del vetro.

– tu –

Torna in Cima

USB (bus seriale universale)

USB è uno standard industriale sviluppato a metà degli anni '1990 che definisce i cavi, i connettori e i protocolli di comunicazione utilizzati in un bus per la connessione, la comunicazione e l'alimentazione tra computer e dispositivi elettronici.

– V –

Torna in Cima

VA (display di allineamento verticale)

VA è anche chiamato VTN, PMVA, GDV, ecc. È un tipo di LCD in cui i cristalli liquidi si allineano naturalmente verticalmente ai substrati di vetro. Quando non viene applicata alcuna tensione, i cristalli liquidi rimangono perpendicolari al substrato, creando un display nero tra i polarizzatori incrociati. Quando viene applicata la tensione, i cristalli liquidi si spostano in una posizione inclinata, consentendo il passaggio della luce e creando una visualizzazione in scala di grigi a seconda della quantità di inclinazione generata dal campo elettrico. I display VA hanno uno sfondo nero più profondo, un rapporto di contrasto più elevato, un angolo di visione più ampio e una migliore qualità dell'immagine a temperature estreme rispetto ai tradizionali display twisted-nematic.

Angolo di visione

Un cono perpendicolare all'LCD in cui è possibile vedere il contrasto minimo.

Area di visualizzazione

Le dimensioni misurate dal perimetro interno della cornice dell'LCD o della guarnizione epossidica del vetro dell'LCD.

– Z –

Torna in Cima

ZIF (forza di inserimento zero)

Abbreviazione di connettore Zero Insertion Force. Questo tipo di connettore è destinato all'uso con FPC (Flexible Printed Circuit) o ​​FFC (Flat Flexible Cable). Tipicamente, un connettore ZIF ha un elemento mobile che può essere aperto o chiuso. Nella posizione aperta è possibile inserire facilmente FPC/FFC, quindi il connettore viene chiuso per stabilire un contatto stabile.

Contattaci

    Carrello

    close

    Accedi

    close

    Scroll To Top